Top
Nuove Abitudini Cercansi (work in progress per la felicità) – Pollicino era un grande
fade
12964
post-template-default,single,single-post,postid-12964,single-format-standard,eltd-core-1.1,flow-ver-1.3.5,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0,vc_responsive
Marzia Cikada
2 Commenti
  • Susanna

    Mi è piaciuto.
    Semplice,Ma acuto.
    Come vorrei trovare una confort zone che non sia deleteria per il mio fisico e la mia mente.Perché a differenza di molti, io cambio troppo spesso situazioni lavorative, abitative e l unica cosa che rimane inalterabile e presente è il mio corpo che diventa l unica ancora o zavorra …dipende. Grazie Marzia

    27 giugno 2017 at 8:04 Rispondi
    • Marzia Cikada

      Grazie a te Susanna per il commento. Buona ricerca della tua personale comfort zone.

      2 luglio 2017 at 13:58 Rispondi

Scrivi un commento